True Voice
TrueVoiceGospel Singers

Giovanna Schiavon

Contralto

Nata a Padova nel luglio '73, comincio presto a frequentare il patronato della parrocchia e inevitabilmente anche il coretto della domenica. Le suore non perdono tempo quando hanno tra le mani carne fresca per leggere letture e cantare a squarciagola!!!

Dai 5 ai 12 anni seguo lezioni private di pianoforte e solfeggio: non ricordo il nome ma le bacchettate sulle dita si, però!!!!

Dal 1988 al 2001 continuo a frequentare il coro della mia parrocchia, prima come corista, poi come tastierista e alla fine come direttrice. Praticamente ero sempre li e ho cominciato a capire di non poter vivere senza la musica, in tutte le sue forme e manifestazioni!

Patita dei Beatles, per qualche anno avevo l'appuntamento fisso con altri 3 amici (Caterina, Denis e Piero) per cantare e suonare proprio le canzoni dei baronetti, andando ai concerti di Paul e cercando di imparare tutte le innumerevoli “seconde voci” che mettevano nei loro brani: che fatica ma che divertimento e che soddisfazione, alla fine!!

Nel frattempo canto per un paio di anni in un gruppo soul “the blackboards” creato dopo aver visto il film “The Commitments” e nel '98 partecipo, con il gruppo “the crowbridge”, al concorso organizzato dal circolo Banale “Unplugged '98” presentando 2 pezzi inediti e arrivando in finale (con tanto di articolo lusinghiero sul gazzettino di Padova!!)

Mi avvicino al gospel nel 1997, cantando nel coro “Silver soul” dell'Arcella per 2 anni prima, e prendendone la direzione per 1 anno, poi. Questo mi aiuta a capire quanto per me sia forte la voglia e la passione per questo “genere”, se così si può chiamare.

Dal 2001 al 2003 faccio parte della corale Asilonotturno, diretta dal maestro Giovanni di Padova (musiche dal 500 in poi, prese da ogni angolo del mondo!). Lo studio delle voci, l'esercizio di ascolto per riuscire a fonderle, a creare un unico suono è stata una vera sorpresa e soddisfazione: cantare “in coro” fa proprio per me!!

Dal novembre 2004 faccio parte del coro gospel Notenere e da maggio 2007, anche di questo, i Truevoice. Due cori gospel diretti dallo stesso maestro (un mito!) che però hanno due personalità molto distinte. Prima di tutto per il numero dei coristi, numeroso il primo, selezionato (direi) il secondo e poi per il repertorio, più “traditional” l'uno, più moderno l'altro.